Vetera Christianorum

Rivista del Dipartimento di Scienze dell’Antichità e del Tardoantico dell’Università degli Studi di Bari (già Dipartimento di Studi Classici e Cristiani), si propone come sede specialistica di ricerche, approfondimenti, confronti su temi e problemi relativi alla letteratura e alla storia del cristianesimo dalle origini all’altomedioevo.
Oltre a essere rivista di classe A per i settori concorsuali 10D/1 (storia antica), 10D/2 (lingua e letteratura greca), 10D/3 (lingua e letteratura latina), 10D/4 (filologia classica), 11A/4 (scienze del libro e del documento) e indicizzata in Scopus, è stata anche ammessa all’indicizzazione in ATLA (American Theological Library Association).

Direzione: Giorgio Otranto – Carlo Carletti

Comitato direttivo: Immacolata Aulisa, Ada Campione, Laura Carnevale, Paola De Santis, Giovanni Nigro, Emanuele Castelli (corrispondente estero)

Comitato scientifico: Beat Brenk (Roma) – Allen Brent (Cambridge, UK) – Alberto Camplani (Roma) – Maria Del Mar Marcos (Santander) – Vincenzo Fiocchi Nicolai (Roma) – Giovanni Filoramo (Torino) – Francesco Grelle (Lecce) – Gaetano Lettieri (Roma) – Edmondo Lupieri (Chicago) – Simon Mimouni (Paris) – Sébastien Morlet (Paris) – Jörg Rüpke (Erfurt) – Clemens Scholten (Köln) – Giuseppe Sergi (Torino) – Heikki Solin (Helsinki) – Ramón Teja (Santander)

Comitato editoriale: Luca Avellis, Alessandra Campione, Giacomo Disantarosa, Angela Laghezza, Mario Resta

A partire dal numero 51.2014 la rivista viene pubblicata con cadenza annuale.

Condizioni di abbonamento (spese postali incluse): Italia € 50,00; Estero € 60,00. Sono disponibili tutti i numeri arretrati al prezzo dell’annata in corso. Offerta serie completa: sconto 35%.

La rivista è dotata di un proprio codice etico.

A questo link le norme redazionali, disponibili al download: Norme redazionali Vetera Christianorum.

1–21 di 28 risultati