RESTAURO E TERREMOTO
I BENI CULTURALI DELLA CAPITANATA

Atti del Convegno (Foggia 2 febbraio 2017)

 70,00

ISBN: 978-88-7228-838-2
Collana: INSULAE DIOMEDEAE - 31
A cura di: Enza Zullo
Edizione: 2018
F.to: 21.00 x 30.00 cm.
Pagine: 158
Immagini b/n e colori

Descrizione

Il volume raccoglie saggi di esperti provenienti da diverse istituzioni di importanza nazionale e professori universitari intorno al tema del terremoto, con le conseguenti riflessioni sulla vulnerabilità del patrimonio architettonico ed archeologico della Capitanata, sulla sua fragilità – che è poi comune a tanta parte di Italia – e sull’efficacia delle tecniche di consolidamento di cui disponiamo.
Un rischio sismico che deve fare i conti oggi anche con problemi di sottoutilizzo, abbandono e carenza di manutenzione che minano il patrimonio e lo espongono a danni ancora maggiori. Tre gli obiettivi che il lavoro si è posto: capire meglio i fenomeni in atto nell’Italia centrale e approfondire i temi della struttura geologica e sismica della Capitanata; valutare con esperti e professionisti il livello della vulnerabilità del patrimonio archeologico e monumentale di questa parte della Puglia; approfondire metodi e tecniche di restauro che ci consentano di esercitare la prevenzione, che resta l’unico sistema per difendersi da eventi sismici.

INDICE

Prefazione
Simonetta Bonomi 

Presentazione
Giuliano Volpe 

Introduzione
Enza Zullo 

SAGGI

La pericolosità sismica in Capitanata
Vincenzo Del Gaudio 

Convivere con la sismicità dell’Italia peninsulare
di Fabrizio Galadini 

Aspetti di una politica generale di mitigazione del rischio strutturale delle costruzioni esistenti
di Amedeo Vitone 

Danni da sisma: prevenzione e riparazione come temi di restauro
di Giovanni Carbonara 

Terremoti e abbandono: riflessioni e progetti sul patrimonio architettonico della Capitanata
di Claudio Varagnoli 

Tra sottoutilizzo/abbandono e carenza di manutenzione: il patrimonio architettonico italiano e il rischio sismico
di Marco Pretelli 

Sviluppo urbanistico e presidi antisismici nella ricostruzione a Foggia dopo il terremoto del 1731
di Enza Zullo 

Tecnologie per il restauro: nuove metodologie
di Agostino Catalano 

Alcuni aspetti tecnologici per la salvaguardia del patrimonio culturale. Il contributo dell’ITAB-CNR nello studio della vulnerabilità dell’Abbazia di Santa Maria a Mare alle Isole Tremiti
di Marilena Cozzolino – Andrea Di Meo – Vincenzo Gentile – Paolo Mauriello 

Archeologia e rischio sismico in Daunia
di Andrea Arrighetti – Giuliano Volpe

Abstracts