MONTE SANNACE THURIAE
Nuove ricerche e studi (formato PDF)

per la versione cartacea cliccare qui

 56,00

ISBN: 978-88-7228-893-1-1
A cura di: Angela Ciancio e Paola Palmentola
Edizione: 2019
F.to: 22.5 × 28 cm.
Pagine: 704
Illustrazioni b/n e colori - tavv. b/n

Descrizione

pdf3La pagina che si sta visualizzando si riferisce al volume in formato PDF.
Una volta acquistato, il file PDF verrà inviato alla casella di posta elettronica specificata nel giro di 24 ore.
Il volume può essere richiesto anche inviando un messaggio di posta elettronica a [email protected]

en
This
 page refers to the volume in PDF format.
Once purchased, the PDF file will be sent within 24 hours to the email address specified.
For any request, just send an e-mail to [email protected]

Le ricerche nell’insediamento antico di Monte Sannace – presso Gioia del Colle (Bari) – la probabile Thuriae delle fonti letterarie, si susseguono annualmente grazie agli scavi condotti dal Ministero per i Beni Culturali con i suoi organi decentrati regionali (Soprintendenza e Polo Museale), e dall’Università di Bari con la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, e numerosi sono gli studi che interessano l’insediamento nelle sue varie espressioni e fasi insediative. Gli interventi realizzati nella località negli ultimi venticinque anni sono stati finalizzati, però, non solo alla conoscenza, ma anche alla conservazione, alla valorizzazione, alla piena fruibilità dell’area – che è diventata uno dei più rilevanti parchi archeologico-naturalistici della Puglia – ed hanno avuto intenzionalmente un approccio progettuale organico, con la partecipazione e il contributo di professionalità e saperi diversi (archeologi, architetti del paesaggio, ambientalisti, ecologisti, agronomi, geologi, restauratori), provenienti da differenti istituzioni (MiBACT, Università, Regione Puglia). Questo volume rappresenta un importante aggiornamento degli studi e dei dati scaturiti da tali indagini e interventi, e i contributi in esso contenuti sono il naturale esito dei tanti apporti di questi anni di lavoro. Molti sono gli aspetti approfonditi: conoscitivi e di valorizzazione del contesto paesaggistico territoriale, di documentazione grafica e ricostruzione virtuale, e più specificatamente archeologici e d’inquadramento storico, con particolare riferimento ai numerosi resti funerari rinvenuti all’interno dell’insediamento e alla ricchissima documentazione proveniente sia dall’acropoli del centro antico, sia dalle insulae abitative della città bassa.

indiceciacio