L’ANATOLIA MERIDIONALE IN STRABONE
Libro XIV della Geografia (formato PDF)

Introduzione, traduzione e commento

Per la versione cartacea cliccare qui

 21,00

ISBN: 978-88-7228-569-5-1
Edizione: 2009
F.to: 17.00 × 24.00 cm.
Pagine: 376
Tomi: 1
Imm. B/N

Descrizione

pdf3La pagina che si sta visualizzando si riferisce al volume in formato PDF.
Una volta acquistato, il file PDF verrà inviato alla casella di posta elettronica specificata nel giro di 24 ore. Per richiederlo è sufficiente inviare un messaggio di posta elettronica a [email protected]

en
This
 page refers to the volume in PDF format.
Once purchased, the PDF file will be sent within 24 hours to the email address specified.
For any request, just send an e-mail to [email protected]

L’impegno assunto da Strabone all’inizio del quattordicesimo libro della Geografia è quello di completare la descrizione della penisola che, in 12,1,3 C 534, è stata da lui inizialmente inserita «al di qua del Tauro» e che per lui ha come cerniera l’istmo risalente dal golfo di Isso fino al Ponto Eussino (nel segmento costiero posto fra Sinope e la Tibarene). All’atto pratico, però, il Geografo segue essenzialmente un periplo, di cui deve ancora completare i tratti della Ionia (questo pertinentemente annunciato già in 12,1,3) e della Caria e poi presentare quelli successivi, occupati da popolazioni licie, panfilie e cilicie sino al confine della Siria; lungo questo itinerario, quindi, innesta estemporaneamente integrazioni pi ù o meno articolate sui rispettivi entroterra (cfr. anche 5,1; 6,22).
Con l’uscita, ormai imminente, del commento di Stefan Radt e dei suoi collaboratori ai libri XIV-XVII della Geografia (vol. 8 dell’intero progetto editoriale), i lettori di Strabone avranno nella sua forma definitiva il sussidio che avevano da gran tempo auspicato, che giova in via prioritaria all’analisi filologica e linguistica del testo.

INDICE

Premessa
Introduzione
Conspectus siglorum
Testo e traduzione
Commento
Abbreviazioni
Bibliografia
Indice dei nomi