FAMIGLIA E POTERE LOCALE
(formato PDF)

UNA PROSPETTIVA MEDITERRANEA

per la versione cartacea cliccare qui

 24,50

ISBN: 978-88-7228-606-7-1
Autori: Gérard Delille
Edizione: 2011
F.to: 17.00 × 24.00 cm.
Pagine: 388
Tomi: 1
Imm. B/N.

Descrizione

pdf3La pagina che si sta visualizzando si riferisce al volume in formato PDF.
Una volta acquistato, il file PDF verrà inviato alla casella di posta elettronica specificata nel giro di 24 ore.
Il volume può essere richiesto anche inviando un messaggio di posta elettronica a ordini@edipuglia.it

en
This
 page refers to the volume in PDF format.
Once purchased, the PDF file will be sent within 24 hours to the email address specified.
For any request, just send an e-mail to ordini@edipuglia.it

Tra il Quattrocento e il Cinquecento il quadro giuridico-istituzionale e i rapporti politici tra i poteri locali e l’autorità centrale mutano profondamente, secondo percorsi diversi nei differenti paesi dell’Europa mediterranea. Il Regno di Napoli più vicino al modello catalano-spagnolo si allontana dall’Italia del Nord e del Centro.
Il volume, basandosi su un’ampia e ricca documentazione archivistica analizza, per il Mezzogiorno d’Italia e più particolarmente per la Puglia, la composizione delle fazioni, il loro ruolo nei conflitti politici e nella mobilità sociale, mostrando l’importanza della parentela e dell’alleanza nei meccanismi di costruzione dei gruppi e degli organi politici. Nel Settecento, il sistema socio-politico cambia progressivamente; lo spazio della parentela e dell’alleanza si restringe, le clientele ne prendono il posto e nascono delle formazioni politiche che preannunciano i partiti moderni.

INDICE

Prefazione di Angelo Massafra
Premessa
Introduzione

Prima parte. IL MEDITERRANEO IN FRANTUMI
1. L’Italia meridionale e la Spagna: il “patto di stabilità”; L’esercizio del potere locale; Potere centrale, potere locale, fazioni
2. L’Italia del Nord e del Centro: verso una classe dirigente unica
3. La Francia del Sud: verso un sistema censitario

Seconda parte. LE DUE METÀ DEL MONDO
1. L’ideale dell’uguaglianza
2. L’ineguaglianza tra i ceti e l’accesso alle cariche: alle origini dell’organizzazione delle fazioni
3. Il gioco delle linee
4. Primogeniti e cadetti
5. Mobilità sociale e mobilità geografica
6. “Fazioni” e “segmentazione” dei lignaggi: l’esempio di Casalnuovo
7. Le costruzioni politiche
8. “Quello che ora dicesi camorra”
9. Lo scambio delle donne
10. La purezza del sangue e la regola dell’alternanza
11. Fazioni e “segmentazioni” dei lignaggi: l’esempio di Altamura
12. “Dans Arle, où sont les Aliscams…»
13. La “segmentazione”: un fenomeno generale
14. Per uno studio della dinamica dei conflitti

Terza parte. LO STRAPPO
1. La generalizzazione delle primogeniture
2. Le nuove regole della circolazione sociale. Una dinastia di erari: gli Schiavoni
3. Il “colpo” del 1740

Conclusione

Bibliografia

Indici
Indice dei luoghi
Indice dei nomi degli autori
Indice dei nomi di persona
Indice dei nomi di famiglia e di persone di Altamura
Indice dei nomi di famiglia e di persone di Casalnuovo (Manduria)
Figure e tavole genealogiche
Tabelle