AUFIDUS
(formato PDF)

STORIA, ARCHEOLOGIA E PAESAGGI DELLA VALLE DELL’OFANTO

per la versione cartacea cliccare qui

 38,50

ISBN: 978-88-7228-610-4-1
Autori: Roberto Goffredo
Edizione: 2011
F.to: 21.00 × 30.00 cm.
Pagine: 350
Tomi: 1
Imm. B/N

Descrizione

pdf3La pagina che si sta visualizzando si riferisce al volume in formato PDF.
Una volta acquistato, il file PDF verrà inviato alla casella di posta elettronica specificata nel giro di 24 ore.
Il volume può essere richiesto anche inviando un messaggio di posta elettronica a ordini@edipuglia.it

en
This
 page refers to the volume in PDF format.
Once purchased, the PDF file will be sent within 24 hours to the email address specified.
For any request, just send an e-mail to ordini@edipuglia.it

Composto principalmente da tre parti il volume consente di inquadrare separatamente la geografia e l’ambiente, i paesaggi e i documenti archeologici che hanno nell’insieme costituito le linee guida del progetto di ricognizioni effettuato nella bassa valle dell’Ofanto. I risultati hanno consentito, anche sulla base del confronto con le fonti, una ricostruzione degli ecosistemi e delle loro trasformazioni oltre che l’analisi del territorio vissuto e utilizzato a partire dall’età arcaica al Medioevo.
Nella prima sezione vengono presi in considerazione gli aspetti geologici e le caratteristiche morfologiche, l’idrografia e la vegetazione dell’Aufidus. La sua storia viene delineata attraverso il vaglio della cartografia storica e della documentazione dell’Archivio della Dogana delle Pecore, insieme allo studio delle descrizioni che hanno lasciato i viaggiatori e gli eruditi tra il XVIII e il XIX secolo. Viene inoltre tracciata la storia degli studi, delle ricerche e degli scavi che hanno interessato questa porzione geografica fino ad approdare ad una nuova stagione della politica archeologica caratterizzata da indagini mirate e raccolte sistematiche. Il comprensorio individuato è stato campionato ma non indagato totalmente: la raccolta e l’analisi dei dati è avvenuta seguendo parametri metodologici noti, supportati da strumenti informatici oltre che dall’interpretazione delle foto aeree.
La seconda parte si apre con l’analisi del sistema viario (terrestre, fluviale e marittimo) punto di riferimento per la comprensione dei rapporti e delle gerarchie dei siti posti all’interno di un ‘paesaggio archeologico stratificato’. La ricostruzione è effettuata all’interno di sacche cronologiche coerenti con i macro-fenomeni storici quali le dinamiche insediative urbane e rurali, gli assetti territoriali, la produzione e gli scambi in particolare dall’età arcaica alla romanizzazione, dalla tarda età repubblicana alla prima età imperiale, nella media età imperiale e durante il periodo tardoantico e altomedievale fino a quello medioevale, tra IX e XIII secolo.
Il volume si chiude con il Catalogo dei siti noti e inediti, articolati da schede descrittive, riferimenti bibliografici puntuali e fasi cronologiche di occupazione delle unità topografiche individuate.

INDICE

Presentazione
di Francesco Ventola

Prefazione
di Giuliano Volpe

Premessa

PARTE I – GEOGRAFIA E AMBIENTE. ARCHEOLOGIA E TERRITORIO

1. La bassa valle dell’Ofanto: il quadro geografico e ambientale
1. Note geologiche e caratteristiche morfologiche – 2. Idrografia – 3. La costa – 4. La vegetazione

2. Tra antichità e modernità. Il comprensorio ofantino nella cartografia della Dogana delle Pecore
1. La documentazione dell’Archivio della Dogana delle Pecore – 2. La valle dell’Ofanto nelle carte della “Reintegra dei tratturi” di E. Capecelatro – 3. La valle dell’Ofanto nell’Atlante dei fratelli Michele – 4. La valle dell’Ofanto nell’Atlante di Agatangiolo della Croce – 5. Le carte speciali dell’Archivio della Dogana delle Pecore

3. Storia degli studi, delle ricerche, degli scavi
1. Viaggiatori ed eruditi tra XVIII-XIX secolo – 2. Prima metà del XX secolo: la riscoperta di Canne della Battaglia – 3. Seconda metà del XX secolo – 4. 2000-2010: archeologia globale nella valle dell’Ofanto

4. La raccolta e l’analisi dei dati. Metodologie e problemi
1. La ricognizione – 2. L’archivio del noto

PARTE II – I PAESAGGI

1. Le vie di comunicazione
1. La viabilità terrestre – 2. La viabilità fluviale e marittima

2. Dall’età arcaica alla romanizzazione (fine VII-IV secolo a.C.)
1. Gli abitati: dinamiche insediative e forme di organizzazione – 2. Assetti territoriali e insediamento rurale nella bassa valle dell’Ofanto tra VI e IV secolo a.C. – 3. Le forme della produzione e gli scambi

3. L’età della romanizzazione
1. Canusium e la valle dell’Ofanto tra le guerre sannitiche e la guerra annibalica – 2. Dall’età post annibalica all’organizzazione municipale: tra destrutturazione e continuità (II-metà I secolo a.C.)

4. La tarda età repubblicana e la prima età imperiale
1. Canosa romana: l’emergere di un nuovo sistema socio-economico – 2. Canusium: la forma urbana tra la seconda metà del I secolo a.C. e il I secolo d.C. – 3. Fattorie, ville e vici tra la seconda metà del I secolo a.C. e il I secolo d.C. – 4. Le forme della produzione e gli scambi

5. La media età imperiale
1. Dal municipio alla colonia: la riorganizzazione istituzionale e la centuriazione – 2. Canusium: la forma urbana tra II e III secolo d.C. – 3. Dinamiche insediative e crescita economica tra II e III secolo d.C. – 4. Le forme della produzione e gli scambi

6. L’età tardoantica e altomedievale
1. La formazione del Tardoantico tra rinnovamento e continuità – 2. Canusium: la forma urbana tra IV e VI secolo d.C. – 3. I paesaggi di età tardoantica tra il IV e gli inizi del VI secolo d.C. – 4. Le forme della produzione e gli scambi tra il IV e gli inizi del VI secolo – 5. Dalla splendida civitas sabiniana alle devastazioni saracene: parabola di una città e del suo territorio tra la metà del VI e la prima metà del IX secolo – 6. La fine delle ville: un vero spopolamento?

7. Il Medioevo: la bassa valle dell’Ofanto tra IX e XIII secolo
1. Dal Thema di Longobardia al Catepanato d’Italia – 2. L’età normanna e sveva

PARTE III – I DOCUMENTI ARCHEOLOGICI

1. Catalogo dei siti noti
1. Cerignola (FG) – 2. San Ferdinando di Puglia (B.A.T.) – 3. Trinitapoli (B.A.T.) – 4. Barletta (B.A.T.) – 5. Canosa di Puglia (B.A.T.) – 6. Minervino Murge (B.A.T.) – 7. Lavello (PZ) – 8. Montemilone (PZ)

2. Catalogo dei siti inediti
1. UT e siti individuati tramite ricognizione sistematica nelle aree campione A e B – 2. UT e siti individuati tramite ricognizione asistematica nel territorio comunale di Cerignola

Bibliografia

Edizioni critiche

Indice dei luoghi