MEDIOLANVM I
REGIO XI

INSCRIPTIONES CHRISTIANAE ITALIAE

n.s. 12

 30,00

ISBN: 978-88-7228-503-9
Collana: ICI - 12
A cura di: Giuseppe Cuscito
Edizione: 2009
F.to: 17.00 × 24.00 cm.
Pagine: 128 / LXXVI
Tomi: 1
Imm. B/N

Descrizione

Il contesto in cui sono attestati i prodotti epigrafici ‘cristiani’ dell’insediamento urbano di Milano viene introdotto da sintesi storiche che tracciano il quadro articolato dell’abitato in modo da focalizzare le molteplici trasformazioni che si sono susseguite all’interno della maglia cittadina fino alle scenografie edilizie e l’utilizzo degli spazi legate alla diffusione del culto cristiano.
Le testimonianze archeologiche di Mediolanum partono dal periodo eneolitico e riguardano varie fasi: l’insediamento dei Galli Insubri, lo statuto giuridico di colonia latina, gli sviluppi e gli incrementi durante la prima età imperiale, quando l’insediamento fu incluso nella regio XI dall’ordinamento augusteo, i titoli onorari di Aelia o Antoniniana, il passaggio alla provincia Aemilia et Liguria durante la riforma dioclezianea e la promozione a capitale dell’Occidente con Massimiano Erculeo (284-305), che sollecitò una larga diffusione di opere da parte di artisti e artigiani e promosse un ampliamento della cinta muraria. Vengono di seguito analizzate e discusse le “origini cristiane” di Milano tra leggenda e storia per giungere alla ricerca sulla cristianizzazione degli spazi attraverso un uso integrato delle fonti letterarie, archeologiche e documentarie. L’affermazione del cristianesimo è inoltre leggibile nella frequentazione delle aree sepolcrali e nei documenti epigrafici, a cui viene dedicato un approfondimento sulla storia delle ricerche, a partire dai primi lavori ad opera degli eruditi nei secoli XVIII e XIX fino al 2002.
Il catalogo (94 iscrizioni relative a lastre sepolcrali, sarcofagi, elementi architettonici, decorazioni musive parietali, anfore da trasporto) raccoglie, in questo primo fascicolo, i soli titoli provenienti dai depositi minori, collegati alle aree funerarie che si estendono nella fascia suburbana della città antica (area cimiteriale di S. Eustorgio, di S. Lorenzo Maggiore, il recinto di S. Vittore al Corpo fuori Porta Vercellina, presso S. Celso e S. Calimero e, infine, presso S. Simpliciano). Le conclusioni scaturite dall’analisi delle testimonianze propongono bilanci sui titoli datanti, sui caratteri tecnico-formali, sui moduli formulari, sugli aspetti sociali della committenza, sui dati demografici, sugli apparati simbolico-decorativo e grafico-fonetico oltre che sull’onomastica. Le singole schede (strutturate con foto o apografo, misure, stato di conservazione, trascrizione del testo, bibliografia e commento) sono raggruppate per contesti e la consultazione tematica è agevolata dalla presenza, in coda al volume, di indici, organizzati per antroponimi, nomina sacra, vocaboli e simboli.

INDICE

Bibliografia generale

Bibliografia specifica

Introduzione

EDIZIONE E COMMENTO

Il cimitero milanese di S. Eustorgio

L’area cemeteriale di S. Lorenzo Maggiore

Il recinto di S. Vittore al Corpo fuori Porta Vercellina

Il cimitero presso S. Celso

Il “coemeterium romanum” a S. Calimero

Il cimitero a S. Simpliciano

INDICI
Antroponimi
Nomina sacra
Nomi dei consoli
Vocaboli
Simboli