EN NEUSI – ὲν νηυσί

CERAMICA GRECA E SOCIETÀ NEL SALENTO ARCAICO

 41,30

ISBN: 978-88-7228-198-7
Collana: BACT - 2
Autori: Grazia Semeraro
Edizione: 1997
F.to: 21.00 × 30.00 cm.
Pagine: 456
301 Imm. B/N

Descrizione

Il censimento delle ceramiche di importazione greca nel Salento, fra 600 e 480 circa a.C., restituisce uno straordinario complesso di documenti (circa 11.000 reperti) in cui sono rappresentate le principali produzioni della Grecia e delle vicine città greche d’Italia. Presenti in abitati, luoghi di culto, necropoli, le ceramiche riflettono un’intensa vicenda di contatti, relazioni e scambi favorita dalla posizione geografica della penisola salentina, al centro dei passaggi marittimi fra Egeo, Adriatico e Mediterraneo occidentale. La documentazione raccolta nel Catalogo è stata analizzata con l’ausilio delle tecniche informatiche di elaborazione dei dati, attraverso un’applicazione predisposta nell’ambito del Progetto Strategico CNR n. 251100, per evidenziare il rapporto tra classi e tipologie dei materiali di importazione, contesti d’uso e incidenza dei valori quantitativi. Dall’intreccio di questi fattori emergono linee di tendenza che sembrano condizionare l’impiego di oggetti e prodotti greci nelle più diverse manifestazioni delle società arcaiche in Messapia. La distribuzione geografica delle produzioni ceramiche greche nel territorio salentino riflette i diversi orientamenti del “commercio arcaico” nell’area adriatica e nello Ionio.

INDICE

Presentazione di Francesco D’Andria
Premessa
Introduzione

Capitolo I
La Messapia durante il periodo arcaico alla luce delle recenti scoperte

Capitolo II
Problemi di metodo

Capitolo III
Catalogo dei contesti e dei materiali

Capitolo IV
Osservazioni sui contesti

Capitolo V
Le classi di materiali

Capitolo VI
Conclusioni

Appendice
Bibliografia
Abbreviazioni
Indice dei nomi, dei luoghi e delle cose notevoli
Referenze grafiche e fotografiche