CULTURA LONGOBARDA NELLA PUGLIA ALTOMEDIEVALE

IL TEMPIETTO DI SEPPANNIBALE PRESSO FASANO

 41,30

ISBN: 978-88-7228-120-8
Collana: SCAVI E RICERCHE - 6
Autori: Gioia Bertelli
Edizione: 1994
F.to: 17.00 × 24.00 cm.
Pagine: 214
Tiratura: 630
91 Imm. B/N - 41 Imm. colori

Descrizione

Il ‘tempietto di Seppanibale’ ubicato nel territorio di Fasano (Brindisi), a seguito di recenti restauri, ha restituito un articolato, se pur frammentario, ciclo pittorico incentrato sull’Apocalisse di Giovanni che sembra ascrivibile alla fine dell’VIII secolo e strettamente legato al mondo pittorico beneventano-volturnense. Anche l’analisi iconografica del manufatto, della decorazione scultorea e dell’iscrizione dedicatoria all’interno della costruzione conferma la datazione in piena età altomedievale, sottolinenando ulteriormente i legami con i Longobardi di Benevento, del cui territorio la Puglia faceva ancora parte almeno per i primi decenni del IX secolo.

INDICE

Presentazione di Carlo Carletti

Ringraziamenti

Cap. I Introduzione
Viabilità e territorio – Origine del nome

Cap. II Architettura
Descrizione – Esame architettonico – Altri edifici a cupola in asse

Cap. III Affreschi
Descrizione – Analisi stilistica – Ipotesi restitutiva del ciclo pittorico – Origine e diffusione dell’iconografia apocalittica

Cap. IV Pittura in Campania, Molise e Puglia tra VIII e X secolo
Introduzione storica – Le testimonianze pittoriche – Note conclusive

Cap. V Scultura

Cap. VI L’epigrafe di Giuseppe De Spirito
Descrizione – Status quaestionis – Analisi dell’epigrafe – Conclusioni

Cap. VII Conclusioni
Dedicazione e funzione dell’edificio – Note conclusive

Appendice – I rilievi fotogrammatici di Maurizio Minchilli
Le analisi metriche – La fotogrammetria terrestre – L’approccio analitico – L’applicazione

Abbreviazioni bibliografiche

Referenze iconografiche