LA TOMBA DEL VASO DEI NIOBIDI DI ARPI

 46,50

ISBN: 978-88-7228-099-7
Collana: ADRIAS - 4
Autori: Ettore Maria De Juliis
Edizione: 1992
F.to: 23.00 × 29.00 cm.
Pagine: 150
Tiratura: 600
Rilegato
Imm. B/N - Imm. colori

Descrizione

La Tomba del Vaso dei Niobidi, così chiamata dalla strage dei figli di Niobe da parte di Apollo e Artemide, raffigurata su uno dei principali vasi in essa contenuti, rappresenta tuttora, a venti anni dalla scoperta, uno dei più ricchi e più significativi complessi funerari della Daunia e certo il maggiore di Arpi. Questa grande tomba a camera è stata la prima tomba gentilizia scoperta ad Arpi, dove, in precedenza, erano venute alla luce solo sepolture abbastanza modeste, se non addirittura povere. Del tutto inatteso fu, quindi, il ritrovamento fra gli oggetti del suo corredo di  vasi dei maggiori ceramografi apuli, come il Pittore di Baltimora e il Pittore di Dario, e soprattutto delle opere di una nuova personalità artistica denominata “Pittore di Arpi”, definito in seguito da Trendall e Cambitoglou “the most original and remarkable of the latest Apulian vase-painters in regard to both his choice and treatment of subjects and highly individual manner of drawing”.
Questo complesso tombale presenta, infine, un ulteriore motivo di interesse, poiché si colloca verso la fine del IV secolo a.C., cioè in un momento storico assai complesso e non ancora abbastanza approfondito, nel quale, mentre appare ormai compiuto il processo di ellenizzazione della Daunia, comincia a farsi sentire forte, nella regione, la presenza politica, militare e culturale dei Romani.

INDICE

Prefazione

1. La scoperta e la struttura della tomba
a. La scoperta – b. La struttura della tomba

2. Il corredo
Catalogo
Abbreviazioni e avvertenze – A1 A3. Ceramica locale, d’impasto e figulina acroma – A2c. Ceramica listata – B1; B2. Ceramica tornita a fasce e di stile misto – B3. Ceramica tornita, acroma – B5. Ceramica policroma, apula – C1. Ceramica a vernice nera – C2c. Ceramica suddipinta (stile di Gnathia) – C3c. Ceramica apula a figure rosse – C4. Ceramica apula non figurata, nella tecnica a figure nere – Ceramica greca d’importazione

3. Analisi dei reperti
A1; A3. Ceramica locale, d’impasto a figulina acroma – A2c. Ceramica listata – B1; B2 Ceramica tornita, a fasce e di stile misto – B3. Ceramica tornita, acroma – B5. Ceramica policroma apula – C1. Ceramica a vernine nera – C2c. Ceramica suddipinta (stile di Gnathia) – C3c. Ceramica apula a figure rosse – C4. Ceramica apula non figurata, nella tecnica a figure nere – Ceramica greca d’importazione

4. Considerazioni generali

Abbreviazioni bibliografiche

Bibliografia

Elenco delle classi e delle forme vascolari

Elenco delle attribuzioni dei vasi a figure rosse

Tavole di concordanza

Elenco delle illustrazioni

Referenze iconografiche