Archeologia viva

La villa e la pieve. Storia e trasformazioni di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella tra l’età romana e il Medioevo

Ante Quem

€ 24,00

Categoria: Ex Libris
Edizione: 2016
F.to: 21 x 29.7 cm.
Pagine: 160
Immagini b/n e colori

Descrizione

La Pieve di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella, meglio nota come Pieve del Thò, conserva nel suo  nome il ricordo di un legame con la viabilità romana. L’edificio fu infatti costruito sui resti di una villa  rustica situata all’ottavo miglio della strada che collegava Firenze e Faenza.  La storia degli studi che fin dal XVII secolo hanno riguardato il monumento è raccolta nella prima  parte del volume, con particolare attenzione per le scoperte che portarono in luce la cripta e per i  numerosi interventi di restauro. Si delinea poi un quadro del territorio in età romana, passando all’analisi dei numerosi elementi di reimpiego presenti all’interno della Pieve. Un’accurata campagna di documentazione delle strutture, realizzata attraverso rilievi, ortofoto, laserscanner e lettura degli alzati, ha permesso inoltre di proporre una nuova ipotesi circa le fasi costruttive dell’edificio. Lo studio è infine completato dall’analisi dei materiali di età altomedievale e medievale.

Contributi di: Dante Abate, Andrea Alberti, Paolo Casadio, Francesca Cenerini, Chiara Guarnieri, Stefano Lugli, Simonetta Minguzzi, Giovanna Montevecchi, Paola Novara, Paolo Pallante, Enrico Maria Selmo, Claudia Tempesta