Biblioteca Archeologica 43_Emptor

EMPTOR ET MERCATOR
Spazi e rappresentazioni del commercio romano

€ 75,00

ISBN: 978--88-7228-718-7
Collana: BIBLIOTHECA ARCHAEOLOGICA - 43
A cura di: Sara Santoro
Edizione: 2017
F.to: 21.00 x 30.00 cm.
Pagine: 546
Immagini b/n e a colori

Descrizione

L’introduzione di botteghe stabili nella città antica costituì una formidabile innovazione, non solo nell’economia ma anche nella struttura sociale e nei comportamenti. La città assunse l’aspetto che ci è noto ancora dai sopravvissuti quartieri medievali, fittamente occupati dalle botteghe. Gli studi sui luoghi e sulle rappresentazioni del commercio nella città antica sono stati piuttosto episodici e parziali, nonostante l’importanza economica e sociale del fenomeno, sia sotto il profilo urbanistico che tipologico ed evolutivo, sia per quanto attiene le relazioni tra il dato archeologico e gli aspetti giuridico-amministrativi. Questo volume si propone di contribuire al superamento di queste carenze conoscitive, analizzando i comportamenti sociali che ruotano attorno alle attività commerciali al dettaglio, letti attraverso la loro rappresentazione figurata, la loro materializzazione in strutture edilizie, le tracce del loro uso. L’ambito geografico della ricerca per gli aspetti urbanistici, distributivi ed edilizi concerne specificamente alcuni siti-campione dell’Italia centrale adriatica, di quella tirrenica e delle province centroeuropee e balcaniche, mentre l’ambito cronologico preso in esame va dal II secolo a.C. al II secolo d.C., con alcuni approfondimenti specifici sull’epoca tardoantica e altomedievale. Il volume si compone di una prima parte dedicata agli spazi della produzione, del commercio e dell’abitazione nella città antica, una seconda consacrata alle rappresentazioni della compravendita nell’Italia romana, ed infine una terza incentrata sugli spazi del commercio e della produzione negli insediamenti minori in Italia e nelle province transalpine.
L’uscita del volume segue la prematura scomparsa di Sara Santoro, che con straordinaria energia si è dedicata a questo lavoro nel quale si apprezzano i molteplici interessi che hanno caratterizzato la sua attività di studiosa brillante e rigorosa.

INDICE

Premessa
di Sonia Antonelli, Gloria Bolzoni, Alice Dazzi, Marco Moderato, Elisabetta Andreetti

Introduzione. Emptor et mercator: spazi e rappresentazioni del commercio romano
di Sara Santoro

PARTE PRIMA
Tabernae, tabernae cum pergulis suis.
Spazi della produzione, del commercio e dell’abitazione nella città antica

Commercio al dettaglio in taberna: note storico-giuridiche
di Piefrancesco Porena

Tabernae, thermopolia e cauponae: dalle fonti allo scavo archeologico
di Federica Grossi

Le “botteghe” nel mondo greco. Alcuni esempi da Atene e Delo
di Chiara Marchetti

Dalla taberna alla bottega: trasformazioni e persistenze di spazi e funzioni tra tarda antichità e Medioevo
di Sonia Antonelli

Tabernae e cortili: spazi e risvolti multifunzionali dei magazzini urbani
di Milena Mimmo

Le case-bottega pompeiane: dati qualitativi e quantitativi
di Emiliana Mastrobattista

Tabernae: i parametri del censimento
di Gloria Bolzoni

Tabernae nel foro di Teate Marrucinorum?
di Gabriele Iaculli

Luoghi del commercio ad Alba Fucens: archeologia e architettura
di Riccardo Di Cesare, Daniela Liberatore

Gli spazi del commercio nell’economia del santuario: casi centro italici
di Maria Elena D’Onofrio

Los negocios de hosteleria en Pompeya: cauponae, hospitia et stabula
di Joaquin Ruiz de Arbulo, Ferran Gris

Vue d’ensemble des boutiques d’Ostie: caractéristiques et configurations socio-économiques
par Julien Schoevaert

Tabernae a Ostia: alcune considerazioni
di Gloria Bolzoni

Cisalpinae tabernae. La realtà archeologica del commercio al dettaglio nei centri urbani e minori della Gallia Cisalpina
di Sara Santoro

Libraires et librairies attestés ou possible en Gaule romaine
par Robert Bedon

Illyricae Tabernae: commerciare al di là dell’Adriatico
di Marco Moderato

PARTE SECONDA
Caveat emptor: le rappresentazioni della compravendita nell’Italia romana

Caveat emptor, caveat mercator. La rappresentazione del rapporto compratore-venditore nella cultura figurativa romana
di Daniela Scagliarini, Antonella Coralini

Il commercio e l’artigianato nelle raffigurazioni e nelle testimonianze epigrafiche ostiensi
di Pier Luigi Morbidoni

Le scene di vendita nella pittura di Pompei
di Riccardo Helg, Francesco Poppi

Le abitazioni dei pistores a Pompei: autorappresentazione di un ceto commerciale
di Francesca Fagioli

Le rappresentazioni di compravendita nei monumenti funerari della Gallia Belgica. Un repertorio figurativo di età imperiale (II-III secolo d.C.)
di Simona D’Arcangelo

PARTE TERZA
Spazi del commercio e della produzione negli insediamenti minori in Italia e nelle province transalpine

Les agglomérations: le débat terminologique et le concept
par Raymond Brulet

La nature et l’importance des activités économiques dans les agglomérations secondaires urbaines de Gaule Belgique et des Germanies. Réflexions à partir des données de Bliesbruck (Moselle, France) mises en perspective avec celles de Schwarzenacher (Sarre, Allemagne), Malain (Cote-d’Or, France) et Vitudurum (Suisse)
par Jean-Paul Petit

Artigianato, gestione dell’acqua e rapporti di vicinato negli insediamenti minori della Gallia Belgica e delle Germanie
di Alice Dazzi

L’activité des potiers au sein des aggloméerations du Nord-Ouest de la Gaule. Illustration de la répartition spatiale des fonctions
par Raymond Brulet, Erika Weinkauf

Gli insediamenti minori e il loro ruolo produttivo e commerciale nel sistema di relazioni territoriali della Gallia Cisalpina
di Sara Santoro

Vicatim habitantes. Centri minori in Abruzzo nella tarda antichità
di Sonia Antonelli, Maria Carla Somma

Firmum Picenum ed il suo territorio: dinamiche insediative ed attività economiche
di Simonetta Menchelli

Dal Fanum Voltumnae a San Pietro in Vetera: continuità cultuali e insediative a Campo della Fiera, Orvieto
di Simonetta Stopponi, Danilo Leone

Craft production and trade in the central Italian countrisyde; approaches and first results of the Minor Centers Project
by Tymon de Haas, Gijs Tol, Kayt Armstrong, Peter Attema

La mansio di Vignale (Piombino): l’archeologia di un “sito minore” in una lettura antropologica “surmoderna”
di Enrico Zanini, Elisabetta Giorgi

S. Cristina Buonconvento (SI). La lunga durata di un centro sulla Cassia antica
di Stefano Bertoldi, Vasco La Salvia, Marco Valenti