520_554

IL GIOCO DELLE APPARTENENZE

Strategie associative e pratiche del potere in Terra d’Otranto (1760-1821)

€ 40,00

ISBN: 978-88-7228-520-6
Collana: MEDITERRANEA - 22
Autori: Maria Angela Caffio
Edizione: 2008
F.to: 17.00 x 24.00 cm.
Pagine: 342
Tomi: 1

Descrizione

Tema centrale del volume è il complesso processo di maturazione politica che vide le élites meridionali impegnate nell’arco di un sessantennio – dalla crisi del riformismo borbonico all’esperienza costituzionale del 1820-1821 – in scelte ideologiche e comportamentali (per nulla scontate e tutt’altro che univocamente progressiste) che ne avrebbero plasmato l’identità distintiva e permesso una partecipazione attiva e non marginale ai più generali processi di trasformazione strutturale della società e dello Stato napoletano. L’autrice approfondisce, attraverso la proposta del caso di studio paradigmatico della provincia di Terra d’Otranto, alcuni momenti cruciali di tale processo, dalla drammatica esperienza repubblicana del 1799, alla I Restaurazione, al Decennio francese, alla II Restaurazione, fino al nonimestre costituzionale. Spazi d’indagine privilegiati sono le reti relazionali associative ed interpersonali, che sono inscritte nelle biografie individuali e collettive di quanti se ne resero promotori e partecipi e che di quel processo rivelano, a volte con una chiarezza straordinaria, dinamiche e nessi causali che rimarrebbero in ombra, se ci si arrestasse alla sola analisi dei luoghi istituzionalmente preposti all’amministrazione del territorio ed al governo delle persone nelle province.

INDICE

1. In difesa del primato conteso. Strategie associative e dinamiche del potere in provincia tra il 1760 e 1789

2. La rivitalizzazione dello spirito di “partito” e di “ceto” tra fine Settecento e prima Restaurazione (1789-1805)

3. Amministrazione e politica in Terra d’Otranto nel Decennio francese (1806-1815).

4. Dal 1815 alla rivoluzione costituzionale del 1820

Conclusioni

Indice dei nomi

Indice dei luoghi